Informazione del artisti

          
Via LE CRETI, 4.
83034 Casalbore (AV)

Tel. 0825/ 849458
    

  
Mario PARADISO Ŕ un grafico di buon talento che innerva il suo fare in una sorta di prepotente dolcezza. Osservo i "personaggi" delle sue scene agresti; le figure umane sembrano sudditi in soggezione al cospetto dei tori che portano le corna come corone ed hanno comportamenti imperiosi carichi di minacce e di allusioni. Si tratta di un mondo particolare, ricco di una sua aria di gloria dove l'inchiostro - un filo ora.sottile ora "nodoso" come un idillio che si snodi tra agritudini e soavi ironie, tra fughe in avanti e crudi ripensamenti - l'inchiostro dunque fa pensare ai giochi cromatici, nella fattispecie acidi e risoluti. In sostanza, una avvolgente lettura dedicata agli inestinguibili riti della civiltÓ contadina.

Felice Ballero
  

  
Biografia

Mario Paradiso Ŕ nato a Casalbore (Avellino) nel 1951.

Frequenta il liceo artÝstico a Benevento e dopo essersi diplomato, nel '74 si trasferice a Torino dove inizia a lavorare come scultore presso il gruppo NP2. Qui lavora alla realizzazione di multipli su zinco inciso per vari artisti, tra cui Vedova, Santomaso, Viani. La sera frequenta corsi di disegno all'Accademia di Belle Arti Aibertina.

Si iscrive alle AssocÝazÝoni: "Piemonte artistico' e "Promotrice Belle Arti". Le gallerie torinesi: "Le immagini" e "Gissi" si interessano al suo lavoro. Vince il l║ premio per la grafica ed Ŕ invitato alla 7║ Biennale del Disegno di Torino (Torre P.).

Agli inizi degli anni ottanta conosce la scrittrice Olga Freghetti che gli organizza diverse mostre nella sua galleria di Alassio.

Sente una forte nostalgia per la sua terra e verso la fine degli anni ottanta ritorna in lrpinia e va a vivere in campagna. Si interessa alla natura, in special modo al mondo degli animali. Collabora con diverse riviste artistiche e letterarie di Milano, su cui gli vengono pubbicati oltre ad articoli una serie di disegni. Stringe amicizia con il pittore Emesto Treccani e il critico d’Arte Luigi Serravalli di Rovereto e agli inÝzi degli anni novanta, conosce la storica dell'arte Rossana Bossaglia e qualche anno pi˙ tardi Flaminio Gualdoni che seguono con interesse gli sviluppi del suo lavoro.

Oltre alla pittura ad olio si dedica al disegno, alla xilografia, all'arte umoristica e all'ilustrazione.
Ha partecipato alla 4║ e 5║ biennale di grafica internazionale di Acquiterme e alla biennale dell'umorismo di Tolentino e MarostÝca. Stima e commenti sono arrivati da numerosi critici. Ha eposto i suoi lavori a Torino, Asti, Alassio, Vercelli, Milano, Foggia, Livomo, Lucca, Benevento, ecc.
Vive e lavora a Casalbore (Avellino).
  

WWW.INTERARS.COM BACK - ATR┴S